Skincare e mascherina

Sentiamo sempre più spesso parlare di maskne, cioè l’acne da mascherina. L’attuale pandemia di Covid-2019 ci ha imposto dei cambiamenti nella vita di tutti i giorni, tra cui l’uso della mascherina protettiva.

Indubbiamente l’uso di questo “accessorio” ci aiuta a tenere a bada il contagio del virus, ma ha anche delle ripercussioni sulla nostra pelle. Nel dettaglio, sono stati riscontrati problemi come rossore, prurito, comparsa di brufoletti bianchi nella zona coperta dalla mascherina e, nelle persone già predisposte, la comparsa di eruzioni acneiche; nelle pelli più sensibili è addirittura probabile la comparsa di irritazioni e abrasioni. Tutto questo è dovuto al fatto che l’uso prolungato della mascherina crea un vero e proprio microclima, caldo e umido, con conseguente difficoltà della pelle ad eliminare le tossine; si favorisce così la proliferazione batterica e la comparsa di imperfezioni, più o meno acute, sulla zona interessata.

Come contrastare l’effetto maskne?

Innanzi tutto è necessario adattare la nostra skincare routine scegliendo prodotti adatti al caso. Anche se non avete mai sofferto di acne, potrebbe essere il caso di rivalutare i prodotti utilizzati: alla comparsa di questi disturbi, è necessario effettuare la routine viso in modo molto più delicato, per evitare di peggiorare la situazione.

Al mattino…

Suggeriamo l’utilizzo di un detergente in mousse, come la Mousse Detergente Viso in Foam di Bio’s con acido ialuronico e calendula o la Mousse Detergente Micellare Viso e Occhi di Jamalfi, per garantirvi una pulizia delicata ma che, allo stesso tempo, liberi la pelle dalle tossine espulse durante la notte. In alternativa, un detergente schiumogeno delicato e specifico per il viso.

Come da routine, è necessario applicare, dopo la detersione, un tonico, per riequilibrare il pH della pelle. Noi consigliamo Il Tonico Viso di Masciara, il Tonico Viso Lenitivo di Esmeralda, Vibrant di Therine o ancora il Tonico Rivitalizzante Anti-Age di Jamalfi, tutti con proprietà lenitive.

Successivamente si procede con il siero (ancor meglio se contenente acido ialuronico), abbinato ad una crema viso. In tante decidono di utilizzare solo uno o solo l’altra, sta a noi decidere di cosa la nostra pelle ha bisogno. E’ ottimo, per esempio, il Siero Viso all’Acido Ialuronico di Jamalfi, oppure Tramonto -Face Serum di Ahora. Come crema viso, mi sento di consigliarvi la Crema Viso Lenitiva e Rigenerante di Esmeralda, la Crema Viso Idratante e Lenitiva alla Malva e Papavero de Il Pettirosso, Armònia – Crema Viso Riequilibrante di Therine e Mare – Face Cream di Ahora, tutte con proprietà lenitive e riequilibranti.

Se amate truccarvi, il nostro consiglio è quello di evitare i fondotinta e di predeligere le BB Cream.

La sera…

Dopo una giornata passata con la mascherina, la pelle necessita di essere liberata e coccolata. Dobbiamo quindi liberarla dalle tossine accumulate, dal trucco e dal sebo in eccesso che si è prodotto inevitabilmente sotto la mascherina.

Il procedimento è lo stesso della routine mattutina, con un’accortezza in più: una o due volte alla settimana è consigliabile un peeling enzimatico, ovvero una pulizia più profonda ma molto più delicata dello scrub che, in caso di maskne, potrebbe peggiorare la situazione. Un ottimo prodotto è il Gel Esfoliante Enzimatico di Jamalfi oppure il Peeling Attivo di Latte&Luna.

E’ consigliato, inoltre, un detergente viso che lavori per affinità, quindi a base grassa, per sciogliere ed inglobare il sebo da espellere, come per esempio Còsmo di Therine, il Latte Detergente di Masciara o Il Latte Detergente Struccante di Esmeralda.

Spero di essere riuscita a darvi qualche dritta per la “nuova skincare”. Trovate tutti i prodotti citati sul sito!

Lascia un commento